Quasi tutti i cibi si possono conservare nel congelatore, anche se per un periodo di tempo più o meno lungo; ciascun alimento richiede, inoltre, accorgimenti e attenzioni di natura differenti.

È sconsigliato congelare tutti quegli alimenti con elevato contenuto di acqua, poiché dopo lo scongelamento hanno la tendenza ad afflosciarsi, come ad esempio lattuga, pomodoro, cetriolo, ananas, melone. Male sopportano il congelamento anche alimenti cotti come la pastasciutta, i risotti, le patate lesse, le uova sode, le salse e le creme a base di uova (come la maionese), i formaggi stagionati (tendono a polverizzarsi). La frutta può essere congelata, purché preventivamente pulita con un panno e cosparsa di zucchero.

Scopriamo quindi insieme quali sono le lavorazioni ed i tempi per non sbagliare.

FORMAGGI
Avvolgi i formaggi nella pellicola trasparente. Il formaggio grattugiato si conserva in una vaschetta ermetica per evitare che si formi ghiaccio all’interno.
DURATA 4 MESI

SALUMI
Avvolgi i salumi nella la pellicola trasparente o nell’alluminio.
DURATA 4 MESI

PANE
Taglialo a fette non troppo grosse ed inseriscilo in sacchetti di plastica per alimenti. É bene passarlo in forno una volta scongelato, in quando tende ad “ammollarsi”.
DURATA 4 MESI

PASTA FRESCA, PASTA DI PANE O PER PIZZA
Avvolgila nella pellicola trasparente prima di metterla nel freezer.
DURATA 4 MESI

ERBE AROMATICHE
Lavale, asciugale e tritale in pezzi pronti all’uso (ad eccezione della salvia).
Spargi i pezzi su di un vassoio e falli congelare. Inseriscili poi nei sacchetti di plastica per alimenti.
DURATA 12 MESI


CARNI

Agnello (costolette)
Sgrassa la carne ed avvolgi le costolette in fogli d’alluminio o inseriscile in contenitori rigidi tenendole ben separate tra loro da foglietti di pellicola per alimenti.
DURATA : 6 MESI

Coniglio
Priva il coniglio di pelle, zampe, testa ed interiora, poi lavalo e asciugalo. Confezionalo intero o in pezzi separati.
DURATA 8 MESI

Maiale
Se si tratta di filetto e lonza, sgrassa la carne ed inserisci il pezzo intero in un sacchetto di plastica per alimenti, oppure tagliatelo a fette ed avvolgile singolarmente nella pellicola.
Se si tratta di braciole o costolette procedi come per quelle di agnello, avvolgendole in fogli d’alluminio o inseriscile in contenitori rigidi tenendole ben separate tra loro da foglietti di pellicola per alimenti o carta da forno.
DURATA 8 MESI

Manzo (pezzi interi)
Sgrassa la carne, disossala se necessario, ed avvolgila nella pellicola per alimenti.
DURATA 10 MESI

Manzo (bistecche)
Confeziona le bistecche in sacchetti di plastica per alimenti, oppure in contenitori rigidi, separandole con foglietti di pellicola o carta da forno.
DURATA 8 MESI

Manzo (macinato)
Forma polpette o hamburger con la polpa freschissima; pressale e avvolgile strettamente con pellicola per alimenti, quindi disponi in un contenitore rigido.
DURATA 6 MESI

Pollame
Spenna, priva di zampe, testa ed interiora polli, tacchini o anatre; lavali e asciugali. Copri gli ossi con alluminio per alimenti; confezionali interi oppure in pezzi separati utilizzando sacchetti di plastica per alimenti.
DURATA 6 MESI

Vitello (pezzi interi)
Sgrassa la carne, disossala se necessario ed avvolgila nella pellicola per alimenti.
DURATA 10 MESI

Vitello (bistecche)
Confeziona le bistecche in sacchetti di plastica per alimenti, oppure in contenitori rigidi, separandole con foglietti di pellicola per alimenti o carta da forno.
DURATA 8 MESI

PESCE

Cozze e vongole
Fai aprire le cozze e le vongole a caldo in una padella; elimina quelle che rimangono chiuse ed estrai dalle altre i molluschi; disponile in un contenitore rigido oppure raccoglile in un sacchetto di plastica per alimenti, sempre raccogliendo il liquido di cottura filtrato.
DURATA 1 MESE

Gamberi, gamberetti e scampi
Si possono congelare crudi oppure sbollentati, è consigliabile comunque sgusciarli. Congelali su un vassoio, distanziandoli, quindi trasferiscili in un contenitore rigido.
DURATA 1 MESE

Filetti e tranci
Freschissimi vanno puliti e asciugati, confezionali singolarmente in fogli di alluminio o pellicola trasparente. Li puoi poi riporre in vaschette rigide o sacchetti di plastica per alimenti.
DURATA 3 MESI

Pesci interi magri (branzino orata ecc..)
I pesci vanno squamati, eviscerati e privati dalla testa e dalle pinne prima di essere surgelati. Lavali asciugali e quindi confezionali in sacchetti di plastica per alimenti.
DURATA 1 MESE

Seppie, polpo e calamari
Spelali, privali di occhi, becco e interiora. Lavali e asciugali. Congelali già divisi in porzioni, in contenitori rigidi. Il “sacchetto” del nero di seppia potrà essere congelato a parte.
DURATA 1 MESE

La prossima settimana, nell’ultima parte di questa “saga”, scopriremo come conservare la frutta e la verdura.

Fonte: "Congelo scongelo" edito da Gribaudo - Foto da web

 

____________________LEGGI ANCHE___________________

Facciamoci aiutare dal freezer – Parte I

Facciamoci aiutare dal freezer - Parte II

 

Facciamoci aiutare dal freezer – Parte IV

_____________________________________________________

 

Visualizzazioni: 5708

Commento

Devi essere membro di Che Schiscia per aggiungere commenti!

Partecipa a Che Schiscia

Commento da ganassa più su 26 Ottobre 2012 a 11:39
Grazie, molto utile!

un'iniziativa di che schiscia

Post sul blog

Per i milanesi la schiscetta di Eataly

Post aggiunto da Luca Greco il 21 Aprile 2015 alle 14:00 0 Commenti

Qualcuno inizia a pensarci! Bella idea...anche se magari per 10 euro vado al bar. Però il cibo dev'essere sicuramente di qualità. Mi piace l'idea che offrano un servizio per le aziende, mi ricorda molto le commedie americane in cui il…

Continua

il risotto

Post aggiunto da Achille il 30 Gennaio 2015 alle 12:24 3 Commenti

Ciao a tutti

ma se volessi portarmi il risotto nella mia schiscetta, avete consigli ?

Non è che diventa mollo e scotto riscaldandosi ? conviene lasciarlo indietro di cottura ? voi schisciatori seriali cosa ne pensate ?

Magari…

Continua

per dormire bene

Post aggiunto da Giulio Mandara il 15 Gennaio 2015 alle 10:30 0 Commenti

Sette "ingredienti" che conciliano il sonno (per rendere meglio al lavoro). Vero che non riguarda direttamente la pausa pranzo (anzi, forse allora è il caso di rimandare queste sette pietanze alla sera) ma riguarda sempre il tema cibo e lavoro! E…

Continua

ne rimarrà solo uno

Post aggiunto da Giulio Mandara il 26 Novembre 2014 alle 13:35 0 Commenti

Sono l'unico rimasto in ufficio con la schiscetta, o almeno ad andare a mangiare staccandomi dalla postazione di lavoro... capita solo a me o l'epoca della schiscetta social vera e non solo virtuale è già finita?

L'esperto consiglia

Attività Recenti

Margherita è ora membro di Che Schiscia
giovedì
Simone Conconi è ora membro di Che Schiscia
8 Nov
Post del blog da Pamela Carbonara
16 Ott
Pamela Carbonara ha pubblicato una foto
16 Ott
Alessia Trabacchin è ora membro di Che Schiscia
16 Ott
Pamela Carbonara hanno cliccato 'Mi è piaciuto' sul profilo di Pamela Carbonara
12 Ott
Post del blog da Pamela Carbonara
12 Ott
Pamela Carbonara è ora membro di Che Schiscia
12 Ott
Lucia è ora membro di Che Schiscia
8 Ott
A Mara piace il post del blog Le origini della "schiscia" di Che Schiscia
5 Ott
Mara è ora membro di Che Schiscia
5 Ott
Mara hanno cliccato 'Mi è piaciuto' sul profilo di Mara
5 Ott

© 2017   Creato da Che Schiscia.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Web Statistics