INGREDIENTI PER 4 PERSONE

Spaghetti di riso cinesi: 300 g

Salsa di soia salata a volontà

2 carote

1 porro (sostituibile con cipolla dorata o scalogno)

qualche gamba di sedano verde 

200 g di germogli di soia

1 tuorlo grande

parmigiano, sale e pepe q.b.

1 goccio di latte

funghetti sott'olio

300g mazzancolle fresche

200 g lonza di maiale

PREPARAZIONE

Questo piatto si presta ad essere preparato per una cena in casa con gli amici: armatevi di bacchette e vi divertirete un sacco! Se poi avanza... va benissimo da mettere nella schiscetta e portare al lavoro.

IL SUGO

VERDURA: Per prima cosa laviamo accuratamente le verdure. Tagliamo il porro ad anelli e facciamo soffriggere con un po' d'olio e.v.o.. Quando inizia a friggere, aggiungiamo un goccio d'acqua in modo che si stufi senza bruciare. Intanto tagliamo a julienne (o a strisce sottili usando la mandolina) le carote, e a rettangolini il sedano verde (che avremo privato, con un coltello e partendo dal basso, degli odiosi "fili!). Possiamo anche aggiungere le foglioline del sedano. Lasciamo cuocere qualche minuto: le verdure devono ammorbidirsi fuori ma mantenersi croccanti all'interno.

MONTI: In un'altra padella, con un goccino d'olio e un po' di porro, cuociamo la lonza di maiale, tagliata a dadini piccoli piccoli. Sfruttando l'osmosi, lasciamo che la carne dia la sua naturale acqua salando con un paio di cucchiai di salsa di soia.

A cottura ultimata, versiamo il maiale nel sugo di verdure (a fuoco spento), aggiungiamo i funghetti e i germogli di soia (che non devono scaldarsi troppo), giriamo e aggiustiamo di sale usando sempre (e solo!) la salsa di soia.

MARE: Nel frattempo, portiamo ad ebollizione un po' d'acqua appena salata e buttiamo le mazzancolle (saranno cotte quando avranno cambiato colore, da grigio a rosa). Scoliamo, lasciamo intiepidire e... ci armiamo di tanta santa pazienza e sgusciamo. Aggiungiamo al nostro sugo.

Come tocco finale, prepariamo una piccola frittata (sottile!) con un tuorlo d'uovo grande (o due piccoli), taaanto parmigiano, un po' di latte, sale e pepe q.b. Una volta cotta, la tagliamo a striscioline sottili e aggiungiamo al sugo.

Il sugo è pronto!! (e sentirete che profumo...)

GLI SPAGHETTI

Portiamo ad ebollizione una pentola d'acqua. Quando bolle - senza aggiungere sale! - buttiamo gli spaghetti, li giriamo con una forchetta, spegniamo subito il fuoco. Copriamo con il coperchio e lasciamo stare per 3/4 minuti. Scoliamo quindi gli spaghetti, li buttiamo sul sugo e PRIMA di amalgamare il tutto saliamo gli spaghetti con salsa di soia (il rischio, altrimenti, è che il sugo diventi salato e gli spaghetti rimangano sciapi).

Scaldiamo il tutto e serviamo in tavola nei piatti a scodella, con le bacchette e una forchetta per chi non riuscisse a mangiarli... a disposizione dei commensali, mettiamo in tavola la salsa di soia, per aggiustare il piatto secondo il gusto di ciascuno.

Buon appetito!

Visualizzazioni: 160

Commento

Devi essere membro di Che Schiscia per aggiungere commenti!

Partecipa a Che Schiscia

un'iniziativa di che schiscia

Post sul blog

Per i milanesi la schiscetta di Eataly

Post aggiunto da Luca Greco il 21 Aprile 2015 alle 14:00 0 Commenti

Qualcuno inizia a pensarci! Bella idea...anche se magari per 10 euro vado al bar. Però il cibo dev'essere sicuramente di qualità. Mi piace l'idea che offrano un servizio per le aziende, mi ricorda molto le commedie americane in cui il…

Continua

il risotto

Post aggiunto da Achille il 30 Gennaio 2015 alle 12:24 3 Commenti

Ciao a tutti

ma se volessi portarmi il risotto nella mia schiscetta, avete consigli ?

Non è che diventa mollo e scotto riscaldandosi ? conviene lasciarlo indietro di cottura ? voi schisciatori seriali cosa ne pensate ?

Magari…

Continua

per dormire bene

Post aggiunto da Giulio Mandara il 15 Gennaio 2015 alle 10:30 0 Commenti

Sette "ingredienti" che conciliano il sonno (per rendere meglio al lavoro). Vero che non riguarda direttamente la pausa pranzo (anzi, forse allora è il caso di rimandare queste sette pietanze alla sera) ma riguarda sempre il tema cibo e lavoro! E…

Continua

ne rimarrà solo uno

Post aggiunto da Giulio Mandara il 26 Novembre 2014 alle 13:35 0 Commenti

Sono l'unico rimasto in ufficio con la schiscetta, o almeno ad andare a mangiare staccandomi dalla postazione di lavoro... capita solo a me o l'epoca della schiscetta social vera e non solo virtuale è già finita?

L'esperto consiglia

Attività Recenti

Margherita è ora membro di Che Schiscia
16 Nov
Simone Conconi è ora membro di Che Schiscia
8 Nov
Post del blog da Pamela Carbonara
16 Ott
Pamela Carbonara ha pubblicato una foto
16 Ott
Alessia Trabacchin è ora membro di Che Schiscia
16 Ott
Pamela Carbonara hanno cliccato 'Mi è piaciuto' sul profilo di Pamela Carbonara
12 Ott
Post del blog da Pamela Carbonara
12 Ott
Pamela Carbonara è ora membro di Che Schiscia
12 Ott
Lucia è ora membro di Che Schiscia
8 Ott
A Mara piace il post del blog Le origini della "schiscia" di Che Schiscia
5 Ott
Mara è ora membro di Che Schiscia
5 Ott
Mara hanno cliccato 'Mi è piaciuto' sul profilo di Mara
5 Ott

© 2017   Creato da Che Schiscia.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Web Statistics